Acupuncture also reduces the emetic effect of pethidine


Ghaly RG, Lynas AGA, Dundee JW
“Acupuncture also reduces the emetic effect of pethidine”
Department of Anaesthetics, The Queen’s University of Belfast, EIRE
Pubblicato negli “Atti della Societa di Ricerca in Anestesia” pp. 135p

Precedenti studi effettuati presso questo reparto hanno dimostrato che l’agopuntura manuale al punto di agopuntura P6 (Neiguan) riduce significativamente l’incidenza di nausea/vomito pre-chirurgia, in pazienti pre-anestetizzati con 100 mg di Meptazinol (Chestnutt e Dundee 1985), e Nalbufina 10 mg (Lynas, Ghaly e Dundee 1986), prima di essere sottoposti a brevi interventi chirurgici di routine, mediante l’ausilio di un anestetico standard. Meptazinol e Nalbufina sono oppiacei altamente emetici, poco utilizzati come pre-anestetici. Comunichiamo qui di seguito i risultati di un’indagine randomizzata simile, sull’utilizzazione di Petidina 100 mg, un farmaco piu ampiamente adottato, la cui azione emetica insorge precocemente ma e di durata piu breve (Dundee, Clarke e Loan, (1965). E’ stato adoperato lo stesso metodo degli studi sopraccitati, ad eccezione del numero dei pazienti ammessi che e stato di 30 per ciascuno gruppo. Dopo somministrazione i.m. della pre-anestesia, uno dei due gruppi e stato sottoposto a 5 minuti di agopuntura manuale, mentre l’altro e stato utilizzato come controllo (senza cioe alcun trattamento associato). L’anestetico somministrato in seguito era composto da: metoessitone-ossido nitroso-ossigeno. E’ stata riscontrata una significativa riduzione globale (P 0.05) per quanto riguarda i postumi emetici sia pre-chirurgici che post-chirurgici, nei pazienti sottoposti ad agopuntura, rispetto a quelli nel gruppo di controllo. Questo risultato e stato riscontrato anche per quanto concerne i postumi emetici pre-chirurgici, che si sono verificati in 17 pazienti trattati solo con Petidina, mentre tali effetti si sono evidenziati in 9 pazienti soltanto quando la somministrazione del farmaco e stata associata all’agopuntura.


◄ Torna indietro Vai alla pagina "Nausea post-operatoria" ►