A progress study of 100 cancer patients treated by acupressure for chemotherapy-induced vomiting after failure with the pharmacological approach


G. Gardani, R. Cerrone, C. Biella, G. Galbiati, E. Proserpio, M. Caisraghi, J. Arnoffi, M. Meregalli, P. Trabattoni, E. Dapretto, L. Giani, G. Messina, P. Lissoni
“A progress study of 100 cancer patients treated by acupressure for chemotherapy-induced vomiting after failure with the pharmacological approach”
Department of Radiotharapy and Oncology San Gerardo Hospital, Monza, Milan, Italy
Minerva Med 2007; 98

OBIETTIVO. La recente riscoperta delle medicine naturali tradizionali ha consentito di migliorare la terapia delle patologie umane ed in particolare e stato dimostrato che l’approccio farmacologico non rappresenta la sola possibile strategia nel trattamento della nausea e del vomito, dal momento che metodi bioenergetici, quali l’agopuntura e l’acupressione, sono pure in grado di contrastare l’insorgenza del vomito derivante da varie cause. Precedenti studi preliminari avevano gia suggerito una possibile efficacia dell’acupressione nella terapia del vomito da chemioterapia resistente ai comuni farmaci anti-emetici. Su queste basi,e stato programmato uno studio al fine di confermare questi dati preliminari. METODI. Lo studio e stato condotto su 100 pazienti consecutivi affetti da neoplasia solida metastatica, che venivano sottoposti a chemioterapia per la loro malattia neoplastica avanzata e che non avevano tratto beneficio dai comuni farmaci anti-emetici, vale a dire cortisonici, anti-dopaminergici ed antagonisti del recettore serotoninergico di tipo 3. L’acupressione veniva eseguita mediante stimolazione del punto PC6 impiegando il dispositivo “P6 Nausea Control-Sea Band”. RISULTATI. Una riduzione della sintomatologia emetica e stata ottenuta mediante acupressione in 68/100 (68%) pazienti, senza differenze significative in relazione all’istotipo di neoplasia. L’efficacia minore e stata riscontrata in pazienti trattati con combinazioni comprendenti antracicline, senza tuttavia differenze statisticamente significative rispetto alle altre combinazioni chemioterapiche. CONCLUSIONI. Questo studio conferma i precedenti risultati clinici preliminari, che avevano gia suggerito la potenziale efficacia dell’acupressione nel trattamento del vomito da chemioterapia. Quindi l’acupressione puo venire inclusa con successo fra le varie strategie disponibili nel trattamento del vomito da chemioterapia antitumorale.


◄ Torna indietro Vai alla pagina "Nausea da trattamento oncologico" ►