Lo studio su “Acupressione e Nausea” pubblicato su Neurological Science


In occasione del Congresso dell’ANIRCEF (Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee) è stato presentato uno studio clinico del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Università di Torino, coordinato dal Prof. Giovanni Battista Allais, responsabile del Centro Cefalee della Donna dell’Ospedale S. Anna di Torino, recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista “Neurogical Sciences”.
Lo studio, il primo in assoluto a verificare l’efficacia dell’acupressione per eliminare il sintomo “nausea da emicrania”, ha coinvolto 40 donne affette da emicrania ricorrente e ha dimostrato che l’acupressione – con applicazione di P6 Nausea Control® Sea-Band® – è efficace nel ridurre la nausea in oltre l’80% dei pazienti.

Estratto dello studio. “… le pazienti trattarono, con distribuzione casuale, un totale di sei attacchi emicranici: tre con l’applicazione di un dispositivo, P6 Nausea Control® Sea-Band®, che esercita una pressione costante all’agopunto PC6 (fase SB dello studio), e tre senza l’applicazione di esso (fase C dello studio). Le intensità della nausea all’inizio dell’attacco, a 30, 60, 120 e 240 minuti furono valutate su una scala che andava da 0 a 10. I valori risultarono sempre significativamente più bassi nella fase SB che nella fase C. Anche il numero di pazienti che riportarono una riduzione di almeno il 50% del punteggio della nausea risultò significativamente più alto nella fase SB che nella fase C a 30, 60 e 120 minuti. Inoltre, la consistenza di efficacia del trattamento (cioè la risposta positiva in almeno due su tre attacchi trattati) venne raggiunta nel 28% dei pazienti a 60 minuti, nel 40% a 120 minuti e nel 59% a 240 minuti. I nostri risultati incoraggiano l’uso continuo dell’agopressione sul punto PC6 per la nausea associata all’emicrania.”


◄ Torna indietro