Agopuntura e acupressione come profilassi della nausea gravidica


Anche in Italia l’agopuntura e l’acupressione si stanno affermando sempre di più come terapie per il trattamento della iperemesi gravidica.
L’agopuntura è stata infatti introdotta dal Servizio Sanitario Nazionale nel tariffario delle prestazioni erogabili in convenzione ed oggi in Italia sono attivi due servizi pubblici per l’iperemesi gravidica presso il Dipartimento di Ginecologia e di Ostetricia dell’Università di Torino e ad Aosta presso il Centro Convenzionato Irv.
Uno dei più importanti e riconosciuti punti di agopuntura è il punto P6 (Neiguan o Pericardium 6) del Meridiano dei vasi sanguinei, considerato il punto elettivo per la nausea, gli stati di vertigine, il vomito, nonché regolatore delle distonie digestive e della pressione sanguinea per la sua azione antivagale.
Numerosi studi clinici condotti in tutto il mondo hanno confermato l’efficacia anti-nausea gravidica dell’acupressione esercitata sul punto P6 grazie ai bracciali P6 Nausea Control® Sea-Band®.


◄ Torna indietro Vai alla pagina "Nausea in gravidanza" ►