Rimedi contro la nausea gravidica: l’efficacia dell’agopuntura


La nausea in gravidanza compare intorno alla sesta o settima settimana e solitamente scompare alla dodicesima. Alcune donne però ne soffrono anche nei mesi successivi, presumibilmente perché più sensibili agli estrogeni. Il disturbo è più intenso al mattino e può essere accompagnato anche da episodi di vomito. In alcune gestanti, invece, l’insorgenza della nausea è da mettere in relazione soprattutto a particolari odori in quanto la sensibilità olfattiva nei mesi di gravidanza aumenta in misura significativa.
Anche in Italia l’agopuntura si sta affermando sempre di più come terapia per il trattamento della nausea in gravidanza. L’agopuntura è stata infatti introdotta dal Servizio Sanitario Nazionale nel tariffario delle prestazioni erogabili in convenzione. Uno dei più importanti punti di agopuntura è il punto P6 (Neiguan o Pericardium 6), considerato il punto elettivo per la nausea, gli stati di vertigine, il vomito. Numerosi studi clinici condotti in tutto il mondo hanno confermato anche l’efficacia anti-nausea gravidica dell’acupressione esercitata sul punto P6 grazie agli appositi bracciali venduti in farmacia.


◄ Torna indietro Vai alla pagina "Nausea in gravidanza" ►