PONV e l’acupressione come profilassi consigliata


La nausea e il vomito nel post-operatorio (PONV) complicano la vita sia dei pazienti che degli operatori sanitari. I loro effetti negativi spesso comportano il rischio che le ferite si possano riaprire sotto sforzo e la necessità di prolungare la degenza.

I principali interventi per la gestione della nausea e del vomito post-operatorio consistono solitamente nella riduzione dei fattori di rischio legati all’anestesia e nella profilassi farmacologica.

Recenti ricerche hanno confermato che l’uso della stimolazione del polso in corrispondenza del “punto di agopuntura del pericardio” (P6) riduce il rischio di nausea e vomito e la necessità di un trattamento antiemetico dopo un intervento chirurgico. L’efficacia dell’acupressione è simile a quella dei farmaci antiemetici ma la stimolazione del “punto di agopuntura del pericardio” (P6) può ridurre il rischio di nausea e vomito con costi notevolmente inferiori e senza effetti collaterali.


◄ Torna indietro Vai alla pagina "Nausea post-operatoria" ►